Carte fedeltà virtuali e marketing di prossimità

Lo smartphone migliora l’esperienza di acquisto e rappresenta la migliore carta fedeltà per il cliente. L’utente può in ogni momento ricevere informazioni aggiuntive sui prodotti che sta acquistando, essere informato su sconti e promozioni, visualizzare il prezzo a cui può acquistare un determinato prodotto visto che il calcolo è fatto in real time sulla propria virtual loyalty card.

Sull’esperienza d’acquisto, le tecnologie di prossimità giocano un ruolo fondamentale nell’innescare nuove forme di interazione. Con i beacons, per esempio, è possibile fare in modo che sia un oggetto a inviare determinate informazioni o a scatenare un particolare evento sullo smartphone dell’utente, nel momento stesso in cui quest’ultimo si trova in prossimità di quel determinato oggetto. Questo è infatti il momento in cui decide di acquistare o sceglie fra più alternative.

L’uso combinato di carta fedeltà virtuale (un’app) e tecnologie di prossimità (beacons) risulterà sempre più decisivo ai fini del successo di un brand, poiché permettono, fra le altre cose, il collecting di un vasto patrimonio informativo su abitudini di acquisto e comportamenti in-store della clientela.

Ecco alcuni scenari d’uso:

  • smartphone come veicolo per iniziative promozionali mirate, basate sulla profilazione degli utenti (micromarketing): sia online, attraverso newsletter, sia onsite, attraverso tecnologie di prossimità disseminate nello store;
  • interazione più intelligente col catalogo prodotti, dove la navigazione è quanto più aderente al profilo dell’utente;
  • lista della spesa digitale: fatta a casa, sul Web o sulla stessa app, una volta che l’utente entra nello store si attivano funzionalità di indoor navigation, con cui guidare l’utente attraverso gli scaffali. I beacons potrebbero fungere anche da sistemi di notifica qualora uno dei prodotti presenti in lista si trovassero nella corsia in cui si trova in quell’istante un utente;
  • attivazione di processi di gamification: votare i prodotti, socializzare i prodotti, scoprire il luogo d’origine dei prodotti alimentari, “caccia al coupon”, raccolta punti. Il meccanismo di gioco è da sempre una leva fondamentale per consolidare il legame di fiducia con i clienti.
Tags: gamification, ibeacon, loyalty program

Autore

Kiko Corsentino
Dopo Napoleone, esempio vivente di come anche sotto il metro e settanta si possano realizzare i sogni. Ma per me non ci sarà una Waterloo. Ho perso da tempo il controllo del mio calendario impegnato fra esperimenti di start up e consulenze.