ICT come leva strategica di business nei settori GDO e retail

L’attuale periodo di crisi rappresenta per le aziende virtuose uno stimolo ulteriore a rimettere in discussione il ruolo dell’innovazione, con particolare attenzione alla crescita in qualità delle soluzioni mobile e alle nuove tecniche di marketing legate alle tecnologie di prossimità.

La sfida su cui impegnarsi è quella di accelerare i processi di innovazione (o iniziarli) ripensando il ruolo fondamentale dei clienti in tutto il business dell’azienda. Ecco perché riteniamo che il ruolo dell’Information & Communication Technology sia sempre più strategico.

Dalla supply chain allo stock management, finendo con la riprogettazione dell’esperienza in store: negli ultimi anni abbiamo affrontato diversi problemi e contesti, trovando di volta in volta la soluzione più corretta ed efficace.

Il bisogno più acceso dei retailer sembra essere quello di strumenti decisionali e di comunicazione in grado di aumentare i margini di competitività e marginalità.

La competitività è un terreno di battaglia affascinante, ma altamente complesso. In un mondo in cui tutti sono potenzialmente in possesso delle medesime tecnologie e soluzioni, a fare la differenza è il modo in cui queste si combinano e si adattano al contesto del retailer. Il plug and play delle soluzioni acquisibili sul mercato può non avere la sperata efficacia, piuttosto occorre attenta analisi dello stato dell’arte e approccio consulenziale per disegnare attorno al retailer gli strumenti più adatti e coerenti per gli obiettivi prefissati.

Garantire marginalità è la sfida più affascinante. Per questo, 3logic ha investito molto in R&D al fine di sviluppare le più innovative soluzioni. Tecnologie di tendenza, ma tremendamente utili in ottica di business intelligence e sfruttamento di nuovi canali di promozione e comunicazione con i clienti, che poi sono i veri padroni del successo di un’azienda.

Clienti che comprano spesso, clienti che tornano a comprare, o clienti che lo diventano in pochi secondi dopo l’esperienza in-store.

Da anni studiamo come il mobile possa generare valore nei settori più variegati, con il retail a rappresentare eccezionale campo di sperimentazione. Cataloghi digitali e nuovi sistemi di interazione con gli utenti, oltre a sistemi a supporto delle decisioni aziendali perfetti per i manager costantemente in movimento con la necessità di report pratici e veloci su quanto accade in azienda.

Customer experience è la parola magica: i device mobile accompagnano l’utente durante le loro visite a negozi e supermercati, ma vengono ancora di più consultati off-store, alla ricerca di promozioni e approfondimenti.

Digital couponing e loyalty programs sono stati i casi di maggior successo che abbiamo seguito da vicino. Mentre è il marketing di prossimità la prossima innovazione disruptive che stravolgerà il rapporto utente-brand per una vera e poderosa customer intelligence.

Tags: business, customer experience, gdo, ict, mobile, retail

Autore

Kiko Corsentino
Dopo Napoleone, esempio vivente di come anche sotto il metro e settanta si possano realizzare i sogni. Ma per me non ci sarà una Waterloo. Ho perso da tempo il controllo del mio calendario impegnato fra esperimenti di start up e consulenze.